Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul bottone "Leggi di più". Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

close

Zeroundici

Zeroundici è la novità made in Italy della pedalata assistita.

Le bici Zeroundici sono assemblate interamente in Italia, ideate e realizzate da un team di ragazzi del Politecnico, in grado di regalare una nuova sensazione di libertà, un nuovo stile di vita e il piacere in ogni spostamento.

Zeroundici è un marchio prodotto e distribuito da Lektro Innovation Srl – ospitata presso l’I3P - Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino.

La nostra Filosofia

Tutti hanno un cuore...il nostro è elettrico

Zeroundici la bicicletta elettrica fatta dai giovani per i giovani!

Zeroundici è nata con lo scopo di creare qualcosa di nuovo, innovativo e fuori dagli schemi.

Zeroundici è tutto un altro mondo. Una mobilità nuova e intelligente, sinonimo di estetica e innovazione

Con la diffusione e l'aumento della BiciCultura, è nata l'esigenza di trovare un'alternativa alle biciclette tradizionali...Un mezzo di trasporto che sia anche smart e performante

Frequentiamo l’ambiente eco-friendly da anni e sappiamo che non è facile trovare sul mercato una bici a pedalata assistita che sia Bella, Pratica, Leggera e di Tendenza!  

Tutte le nostre bici sono interamente assemblate in Italia, presso le Officine Zeroundici (Torino) da un team di esperti, per garantire ai nostri clienti la massima qualità e una più ampia possibilità di personalizzazione. Questo perché noi crediamo nel valore del Made in Italy.

Dedichiamo molto tempo all’assemblaggio di ciascuna bici, con estrema attenzione e passione, per garantirvi un prodotto all’altezza delle vostre aspettative.

Investiamo in qualità e in ricerca e sviluppo perché la vostra soddisfazione è per noi molto importante, così come offrire prodotti e servizi sempre più aggiornati e in linea con le ultime tendenze.

PERCHE' ZEROUNDICI?

La scelta del nome Zeroundici è un omaggio, affettuoso e doveroso, alla città di Torino.

011 è il prefisso telefonico di questa città.  E a Torino dobbiamo molto… non solo perché qui ci siamo nati e cresciuti, ma anche e soprattutto perché Torino ha realizzato quello che sembrava solo un sogno nel cassetto.

Risorse come il bando Torino Social Innovation, il contributo del Comune, le borse di studio della Regione Piemonte e della Camera di Commercio sono stati aiuti preziosi. Fondamentale è stato poi  l’I3P, l’Incubatore di Imprese Innovative del Politecnico di Torino, che dall’Aprile 2014 ci consiglia e ci supporta.

Questa è la Nostra Torino, una Torino vissuta in sella alle nostre bici...

Ed allora Zeroundici.

IL TEAM

Mattia Bertone

MATTIA BERTONE

A partire dalla scelta del percorso universitario al Politecnico di Torino in Ingegneria della Produzione Industriale ho passato l'ultimo decennio con la valigia in mano, spostandomi per studio e lavoro tra Irlanda, Inghilterra, Svizzera e Francia. L'Italia, mio paese nativo, è dove sono tornato dopo questa esperienza internazionale, per creare qualcosa di mio, che davvero mi appassiona, un nuovo modello di bici dal cuore elettrico. Ed è così che è nato il modello Zeroundici


CLAUDIA BERTONE

Laureanda in Ingegneria del Cinema e dei Mezzi di Comunicazione al Politecnico di Torino, ho deciso di svolgere la mia tesi magistrale in qualità di responsabile della comunicazione Zeroundici. Ho recentemente scelto di continuare i miei studi in Svezia, seguendo un ulteriore Master in Interaction Design and Technologies.

Claudia Bertone

Luca Vanoli

LUCA VANOLI

Laureato in Ingegneria Gestionale al Politecnico di Torino. Ho deciso di entrare a far parte del mondo Zeroundici dopo aver visto la qualità e le potenzialità del progetto. Ora sono membro del team in qualità di Direttore Finanziario della società.


E' nata Zeroundici, una bici elettrica che non lo sembra affatto, dal design elegante e dallo stile ricercato, “semplicemente” bella oltre che funzionale.